Agriturismo Masi Brenta

Loc.masi Brenta 3 Noriglio, 38068 Rovereto (Trento) - Trentino-Alto-Adige Mostra mappa

Descrizione Masi Brenta

Il nome “Masi Brenta” deriva dal dialetto trentino brénta, comune contenitore d’acqua in legno, usato per lavare i panni, pigiare le uve, come vasca da bagno o come abbeveratoio per le bestie. In passato era diventato soprannome per gli abitanti del Maso, la cui storia affonda le radici nel 1700, quando furono costruiti i primi terrazzamenti, che da Noriglio, frazione di Rovereto, arrivano fino in fondo alla vallata di Terragnolo. Contadini originari della frazione “Scottini e Potrich” di Terragnolo realizzarono, all’inizio del 1800, la prima piccola costruzione del Maso. Scendevano a valle per lavorare i terrazzamenti più produttivi. Inizialmente, per ripararsi dai temporali, costruirono delle piccole cavità nei muri di pietra a secco. In seguito costruirono con sasso e calce del posto, piccola casetta con il focolare e il fienile nel sottotetto. La struttura fungeva da ricovero per persone ed animali. I contadini vi sostavano per dei mesi, in primavera e in autunno, per preparare i campi e per il raccolto. Nel tempo queste piccole costruzioni furono ingrandite, per divenire stabile dimora dei contadini e dei loro nuclei familiari. Una di queste costruzioni porta la data del 1860. I pozzi, occasione di ristoro Ora la struttura è dotata di pannelli solari, che scaldano l’acqua potabile. Ma fino agli anni 1997/8, l’unica fonte idrica del Maso era l’acqua piovana incanalata, che scendeva dai tetti e finiva nei vari pozzi, realizzati a fianco della casa. Questi pozzi costituivano un’occasione di ristoro per molte persone affaticate e assetate dal cammino, che percorrevano il sentiero da Terragnolo a Rovereto. Sulle spalle carichi pesanti di legna, ma anche funghi, animali e altri prodotti di montagna, che venivano portati in città per la vendita. Un lavoro faticoso svolto in particolare delle cosiddette “Terragnole”, esperte nel cucinare i “fanzelti”, cibo per i poveri, composto da patate, farina di grano saraceno, sale, acqua. Il tutto era fritto con grasso di maiale, ora si usa l’olio. Il paesaggio agrario terrazzato Dagli anni 30 agli anni 60, viveva qui ai “Masi Brenta” circa una ventina di persone: i tre fratelli Scottini, con i rispettivi familiari. Gli ultimi abitanti rimasero fino alla fine degli anni 70. Osservando con attenzione il territorio, seguendo la vecchia strada che da Rovereto conduce a Terragnolo (loc. Zoreri), si possono ancora scorgere i segni e le residue testimonianze di un paesaggio agrario, che oggi appare quasi dissolto: si immagini allora una miriade di piccole proprietà, dove si praticava un’agricoltura di sussistenza. Ora quel paesaggio della fatica è diventato quasi ovunque il paesaggio dell’abbandono. L’incuria e il rimboschimento spontaneo stanno mascherando i vecchi terrazzamenti. Eppure, il paesaggio terrazzato mantiene valori che consiglierebbero, per quanto possibile, la sua conservazione e valorizzazione. E tra questi valori vi sono anche il ricordo e il rispetto dovuti a tanta fatica. L’opera di ristrutturazione e ampliamento dell 'Agriturismo “Masi Brenta” è stata voluta, ideata ed eseguita da Silvano Valle, originario di Terragnolo, appassionato di agricoltura, cavalli e animali in genere, costruzioni in sasso. Buona parte dell’agritur è stata rifatta proprio in sasso. Valle ha sistemato anche i terrazzamenti attorno al Maso, con l’aiuto di due manovali rumeni. Un lavoro durato sette anni. Riordinando la soffitta è stata trovata anche una vecchia immagine del Sacro Cuore di Gesù, incorniciata, risalente ad almeno una sessantina di anni fa. La stampa su cartoncino è stata rimossa, dopo che si era rotto il vetro del quadro. Togliendo così l’immagine dal pannello di legno, che la sosteneva, è stato notato che era rimasto nitidamente impresso sul pannello il volto di Gesù. Un fenomeno chimico, favorito forse dal tempo e dalla penetrazione della luce, che rende l’evento curioso. Sembra sia il volto di Gesù della Sacra Sindone, ma su legno.


Servizi Agriturismo

  • Sala Colazione
  • Giardino
  • Parcheggio Ospiti Gratuito
  • Arredamento Tipico
  • Televisione
  • Riscaldamento
  • Bella Vista

Ristorante Agriturismo Masi Brenta

Ristorante 0

Mostra Mappa

Loc.masi Brenta 3 Noriglio, 38068 Rovereto - Trento - Trentino-Alto-Adige
Luogo di partenza

Recensioni Agriturismo Masi Brenta

Richiedi disponibilità

Contatta Il Gestore

boss

Parlano italiano, inglese,

Risponde velocemente

Visualizazioni 6157

agri Perchè Agriturismi.it
Scegli tra i nostri 3800 agriturismi, masserie, country house e B&b - La migliore selezione di proposte nella natura.
Un team di professionisti esperti del settore; siamo pronti ad autarti a trovare la tua vacanza ideale.
Le migliori offerte in agriturismo, la più ricca selezione di proposte inserite direttamente dai gestori per Agriturismi.it
Iscriviti subito

Altre Proposte: Trento

Ca Del Baldo
Ca Del Baldo
(Veneto - Verona)

A partire da 140 Euro

Agritur Michelotti
Agritur Michelotti
(Trentino-Alto-Adige - Trento)

A partire da 20 Euro

Florandonole
Florandonole
(Trentino-Alto-Adige - Trento)

A partire da 42 Euro

San Maggiore
San Maggiore
(Veneto - Verona)

A partire da 48 Euro

Fiore D'ulivo
Fiore D'ulivo
(Trentino-Alto-Adige - Trento)

A partire da 29 Euro

Segattini
Segattini
(Trentino-Alto-Adige - Trento)

A partire da 63 Euro

Maso Gosserhof
Maso Gosserhof
(Trentino-Alto-Adige - Trento)

A partire da 25 Euro

Laura
Laura
(Trentino-Alto-Adige - Trento)

A partire da 29 Euro