Luoghi da scoprire Archivi | Agriturismi.it

Archive for the ‘Luoghi da scoprire’ Category

Dintorni di Burgio

Oggi vi portiamo alla scoperta del borgo medievale di Burgio, un prezioso agglomerato di antiche case, piazze e chiese arroccate su di un alto colle localizzato in Sicilia in Provincia di Agrigento.

Il paese è dominato dal castello Saraceno (Castrum Bergii) detto dei Peralta; si tratta di una struttura imponente che vi lascerà senza parole. E’ possibile visitare Burgio passeggiando per le sue strette strade, il borgo è famoso anche per l’esposizione di diversi presepi che sono stati donati da artisti di tutto il mondo. Visitare il borgo durante la manifestazione “Presepi in festa” sarà una esperienza indimentabile.

Chiostro porticato


Burgio vanta una antica tradizione nella produzione di ceramica, sono molte le botteghe artigiane ancora attive che usano ancora oggi i forni e gli antichi metodi che ci arrivano dai secoli passati.

Mappa di Burgio in Sicilia

Nei dintorni di Burgo ci sono molti agriturismi di qualità che offrono alloggio e vi permetteranno di provare la cucina siciliana a km zero. Una selezione di strutture vi aspettano per farvi scoprire questa bellissima zona di Sicilia.

Immagine del Trullo Sovrano

Oggi vi portiamo a scoprire “Il Trullo sovrano” di Alberobello (Bari), è il trullo più grande trullo della città e si distingue dagli altri oltre che per la mole, anche perchè è l’unico ad avere un secondo piano completamente abitabile. Il trullo si distingue dagli altri ed il suo cono più alto arriva a sfiorare i 14 metri di altezza. Il tetto è molto elaborato e può vantare di ben 12 coni; un vero spettacolo!

Una delle stanze del trullo

Il trullo Sovrano è oggi un museo del territorio, e conserva al suo interno gli arredi e gli oggetti che raccontano della sua antica storia. Fu infatti edificato nel 1700 per volere della famiglia Perta che ne fece la sua dimora.

Per raggiungere il trullo, dovete raggiungere la Chiesa dei Santi Medici Cosma e Damiano, non potrete non vederlo vista la sua grande altezza.

La mappa di Alberobello

Vi segnaliamo la nostra lista di agriturismi nei dintorni di Alberobello, una selezione di strutture ricettive in cui alloggiare e provare la cucine pugliese a km zero. Buon viaggio alla scoperta della Puglia!

Il colore del mare di Tuerredda

Oggi vi portiamo a conoscere una delle spiagge più belle della Sardegna: La spiaggia di Tuerredda è un gioiello della natura che vi incanterà lasciandovi un ricordo indelebile. Il colore dell’acqua è incredibile e si sovrappone al verde della rigogliosa macchia mediterranea, la sabbia finissima e color oro fanno sembrare la spiaggia quasi un miraggio.

Una giornata estiva in spiaggia

Tueredda si trova nella zona a Sud della Sardegna, tra Capo Malfatano e Capo Spartivento, nel territorio che fa parte del Comune di Teulada. La spiaggia si raggiunge percorrendo una strada panoramica con viste mozzafiato sul mare, questa strada è molto conosciuta tra i motociclisti proprio per la sua spettacolarità.

Mappa do Tuerredda

Tuerredda è una spiaggia in un contesto selvaggio e naturale, l’ambiente è integro e anche nelle giornate più affollate non mancherà di stupirvi. Nonostate questo, vi sono alcuni punto ristoro, c’è la possibilità di noleggiare pedalò e barche e vi è un parcheggio attrezzato anche per camper. Per soggiornare in agriturismo, vi consigliamo la nostra selezione di strutture che offrono alloggio e ristorazione a km zero.

Buon soggiorno alla scoperta di Tuerredda e del Sud della Sardegna.

Sa Reina – l’ulivo quasi millenario
Il centro di Villamassargia

Oggi vi portiamo nel Sulcis Iglesiente alla scoperta di una oasi naturalistica che comprende circa 700 ulivi secolari, uno di essi, chiamato “sa Reina” (la Regina in dialetto sardo), è uno degli ulivi più antichi del mediterraneo e vi stupirà per sua incredibile bellezza.
Villamassargia si trova a pochi chilometri di Iglesias, bella città del Sulcis Iglesiente che ha un centro storico davvero di notevole valore storico e architettonico. Si entra nel parco e si viene letteralmente circondati da alberi antichissimi al cui centro emerge Sa Reina, l’albero è protetto da una staccionata circolare di legno, è davvero maestoso, un vero monumento naturale con i suoi circa 900 anni ed un fusto di 16 metri di circonferenza.

Da ammirare le pieghe della sua corteccia, modellate dai secoli e dal susseguirsi delle stagioni, nel parco si respira una energia particolare e sarà una esperienza che vi trasmetterà grande pace.

Per visitare S’Orto Mannu vi consigliamo i nostri agriturismi nei dintorni di Villamassargia e del Sulcis; offrono ospitalità e vi proporranno la cucina sarda a km zero.

Vi portiamo a Lio Piccolo, un luogo della Laguna di Venezia dove è possibile fare un viaggio nel passato; in questo piccolo borgo sembra proprio che il tempo si sia fermato. E’ una tappa consignata a chiunque si reca a Jesolo e dintorni e cerca un luogo speciale per fuggire dal caos e dalla frenesia, oppure, cerca semplicemente un diversivo alla spiaggia e alla città.

La piazza del Borgo di Lio Piccolo

Lio Piccolo si trova tra acqua e terra, in una zona agricola dove diversi agriturismi accolgono le persone con gentilezza e professionalità. Il borgo è raccolto ed è composto dalla piccola chiesa dedicata a Santa Maria della Neve, circondato da orti, canali e barene. Questo territorio è conosciuto per la coltivazione dei carciofo violetto e per le giuggiole.

Paesaggio sulla Laguna di Venezia

Lio Piccolo si può raggiungere facilmente da Jesolo seguendo le indicazioni per Treporti e spostandovi poi sulla strada che da Punta Sabbioni arriva in località Ca’ Savio. E’ davvero bellissimo raggiungere Lio Piccolo in bicicletta, queste strade sono circondate dall’acqua con un susseguirsi di paesaggi davvero spettacolari. Vi consigliamo la strada che porta verso le Mesole.

Fenicotteri nella Laguna Veneta

Lio Piccolo si trova nella Laguna Nord di Venezia, facilmente raggiungbile da Jesolo e da Venezia, che si può visitare in poco più di mezz’ora di vaporetto. Vi consigliamo i nostri agriturismi a Cavallino Treporti per scoprire le bellezze di questo territorio così bello e particolare.

Il Monastero del Sacro Speco 

Subiaco è un piccolo borgo dall’aspetto caratteristico che si trova nel Lazio e dista appena un’ora di macchina da Roma. La cittadina vanta una grande storia e si trova in un territorio aspro e selvaggio che la rende una meta davvero imperdibile da visitare.

Molto celebre è il Monastero di San Benedetto che si trova poco distante dal centro di Subiaco e vi incanterà con la sua bellezza.

Vista del paese innevato

Altro edificio che vi stupirà è il Monastero del Sacro Speco che caratterizza la bella valle dell’Aniene. E una costruzione costruita su di una aspra parete di roccia e sembra sorgere direttamente dal cuore del monte che la ospita.

lo scorrere lento del fiume

Il territorio che circonda Subiaco è davvero spettacolare, con colline, foreste e vallate che incantano, la bella valle dell’Aniene si trova ai piedi dei Monti Simbruini, un paesaggio armonico in cui l’uomo ha saputo integrarsi alla perfezione. Su Agriturismi.it trovate la nostra selezione di strutture agrituristiche che offrono alloggio e cucina a km zero proprio nelle vicinanza di Subiaco; sono la scelta ideale per scoprire questo splendido borgo laziale.

La passeggiata sul Lago

Il Lago di Mergozzo si trova nel Verbano Cusio Ossola, ed è un piccolo ma bellissimo specchio d’acqua davvero molto suggestivo. Il lago da il nome ad un piccolo borgo che si affaccia direttamente sulle sue acque.

Vicoli a Mergozzo

Il Lago di Mergozzo è lungo circa 2,5 km, è largo poco più di un chilometro, la profondità massima è di 74 metri, le sue acque sono limpide e dal colore molto suggestivo. A Mergozzo si possono praticare diversi sport acquatici come la canoa, il kayaking, il windsurf.

Bellissima immagine del borgo

Mergozzo è un luogo ideale per rilassanti passeggiate sul lungo lago, il borgo offre scorci pittoresti e vi sono diversi ristoranti e botteghe artigiane. Vi consigliamo la nostra lista di agriturismi vicino a Mergozzo per scoprire questa splendida zona del Piemonte.

Il castello

Venafro è un bellissimo borgo che si trova in provincia di Isernia. E’ circondato da possenti mura ed è sovrastato dal Castello Pandone che è oggi sede del Museo Nazionale del Molise (al suo interno si possono ammirare reperti storici dal grande valore culturale e simbolico).

Mura del castello

Venafro si trova ad un altezza di 220 metri sul livello del mare ai piedi del monte Santa Croce, per questo motivo gli inverni sono particolarmente rigidi (non sono rare le nevicate) e le estati sono fresche e quasi mai afose.

Oltre al castello, potrete ammirare la concattedrale di Santa Maria Assunta, una chiesa antichissima che risale al V secolo sui resti di un antecedente edificio pagano. A Venafro ci sono molti edifici di culto (alcuni oggi abbandonati), infatti la cittadina viene spesso chiamata la “città delle 33 chiese”.

Venafro dall’alto

Le origini di Venafro sono antiche, infatti al centro del paese si può ammirare ciò che resta dell’anfiteatro romano, inoltre, sono numerosi i resti storici: parti acquedotto romano e la possente cinta muraria con sovrapposizioni medievali.

Nelle vicinanze di Venafro potrete trovare molti agriturismi che offrono ospitalità e vi permetteranno di provare l’ottima cucina molisana. In questa pagina potete sfogliare la nostra selezione di strutture; buona scelta!

I meravigliosi formaggi sardi

La Sardegna è una terra antica di grandi tradizioni; il Natale è sicuramente una di quelle più sentite e in questo articolo vi vogliamo raccontare alcune di quelle che consideriamo più interessanti:

“Sa Candelaria”

Una antica usanza che arriva da Orgosolo nel cuore della Barbagia. La mattina del 31 dicembre i bambini del paese passano in ogni casa chiedendo: A nolla dàzes sa candelarìa? (ci date la calendaria?) – Le persone danno caramelle, bisotti e qualche spicciolo; una tradizione antica arrivata sino ai giorni nostri.

La magia del Natale

“Sa Notte ‘e Xena”

Si svolge la notte delle Vigilia di Natale, le famiglie si ritrovano per la tradizionale cena, la tradizione vuole che venga bruciato un ceppo di legno appositamente preparato per l’occasione; è un simbolo di rinascita e di buon augurio.

“Il canto della Sibilla”
Ci spostiamo ad Alghero, nel nord della Sardegna, qui la notte del 24 dicembre i fedeli assistono ad un antico canto medievale eseguito in lingua catalana. Questa parte dell’isola infatti è stata un tempo influenzata dalla Catalogna, il testo del canto racconta brani biblici e avvenimenti della vita di Gesù Cristo

Gli agriturismi della Sardegna vi aspettano per farvi vivere la magia del Natale, immersi nel verde della campagna sarda potrete provare le eccellenze enogastronomiche dell’isola soggiornando nel più totale relax.

Natale ad Alberobello

Alberobello non ha certo bisogno di presentazioni, un magnifico borgo che sembra uscito dalle favole. Famoso in tutto io mondo per le sue particolari abitazioni dette “trulli“, è una meta di grande fascino in ogni stagione dell’anno.

Anche sotto Natale, Alberobello si mostra con una atmosfera unica… perdersi tra i vuoi vicoli stretti, tra luci natalizie, atmosfere di altri tempi e camini fumanti: una esperienza che merita davvero di essere vissuta!

Nel mese di Dicembre fino all’Epifania il borgo si trasforma in un luogo magico..l’accoglienza dei suoi abitanti vi faranno sentire a casa.

Festival delle luci

Ad Alberobello potrete gustare le pettole al miele o con il vin cotto, come primi vi suggeriamo la pasta con sugo di baccalàoppure il baccalà fritto. Ad Alberobello non mancano le occasioni per gustare l’ottima cucina della zona nei tanti locali, ristoranti e agriturismi.

Sono molte le strutture agrituristiche che offrono alloggio nei meravigliosi trulli, potrete vivere questa splendida esperienza alloggianto nel verde e nel relax della campagna pugliese.

Durante il Natale ad Alberobello e nei dintorni potrete ammirate caratteristici presepi viventi ambientati nei trulli; non dimenticate di controllare le nostre offerte su Agriturismi.it