Escursioni fuori porta Archivi – Agriturismi.it

Archive for the ‘Escursioni fuori porta’ Category

I vecchi impianti della Miniera di Monteponi

Oggi vi portiamo a scoprire un luogo particolare che racconta il rapporto tra l’uomo e il territorio. Un rapporto così forte da modificare in modo consistente il paesaggio, rendendolo diverso e per molti punti di vista interessante. Parliamo della miniera di Monteponi che si trova a pochi km di distanza dall’antica città di Iglesias nel Sud della Sardegna.

Chi vuole scoprire l’antico passato minerario del Sulcis, non può non visitare questi luoghi, la miniera diede lavoro per decenni a un migliaio di operai creando ricchezza e opportunità. Oggi rimangono le gallerie per l’estrazione del carbone, i resti di vecchi macchinari e lo scheletro di edifici che furono fondamentali per l’attività industriale e mineraria.

La terra rossa nelle vicinanze della miniera

La miniera di Monteponi si trova alle porta della città di Iglesias, che ha un centro storico ricco e molto vitale. Nelle vicinanze potrete visitare Nebida e il Pan di zucchero oltre alla Laveria Lamarmora. Se volete visitare una miniera, vi consigliamo la famosa miniera di Porto Flavia che permette visite guidate e ha uno sbocco direttamente sul meraviglioso mare della Sardegna.

Se volete alloggiare in un agriturismo, potete usare il nostro portale con la selezione degli Agriturismi del Sulcis.

La spiaggia Rosa di Budelli dall’alto

Vi portiamo a conoscere la meravigliosa Spiaggia Rosa di Budelli, uno dei gioielli più conosciuti del Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena. Come dice il nome stesso della spiaggia, la particolarità di questo luogo è la sabbia di colore rosa che in determinate condizioni di luce appare molto pronunciata.
Non c’è rivista specializzata sulla Sardegna che non descriva la bellezza della Spiaggia Rosa. Il colore della sabbia, ma anche il mare azzurro e smeraldo e un contesto naturale unico e meraviglioso frequentato da balene e delfini, ne fanno una meta che lascia un ricordo indelebile.

Nel corso degli anni i troppi visitatori hanno creato problemi di sostenibilità fino alla decisione di chiudere la spiaggia alle visite; i furti di sabbia e comportamenti non educati stavano creando non pochi problemi a questo paradiso terrestre che deve essere consegnato alle generazioni successive.

Il magnifico Golfo di Napoli

Napoli è una città davvero superba! Conosciuta in tutto il mondo per il suo patrimonio artistico e culturale, non necessita di essere prentata. Perdersi tra i vicoli del centro storico, visitare una delle tante chiese o dei ricchi palazzi è sempre una esperienza memorabile: un festival di suoni, colori e profumi che non lasciano delusi i visitatori da tutto il mondo.

Se volete godere di una dei più suggestivi panorami di Napoli potete salire al Piazzale di San Martino che trova davanti sulla collina del Vomero (davanti alla Certosa). Da qui il panorama spazia, dal centro storico basta alzare lo sguardo per ammirare il centro storico della città, Castel Sant’Elmo, Castel dell’Ovo, Piazza del Plebiscito, il Maschio Angioino fino all’isola di Capri e poi “lui”, il grande Vesuvio che domina il panorama con la sua famosa mole.
Su Agriturismi.it vi aspetta la nostra lista di strutture agrituristiche vicino a Napoli dove passare un weekend immersi nel verde della natura ma non troppo distanti dalla città.

Il bel centro di Asiago

Oggi vi portiamo a conoscere il bellissimo Altopiano di Asiago, un territorio di grande pregio che si trova a mille metri di altezza nella provincia di Vicenza in Veneto. Spesso l’altipiano viene anche detto “dei Sette Comuni“, si arriva percorrendo una serie di tornanti, improvvisamente il paesaggio si apre su di un territorio collinare circondato da alte montagne.

La zona fu un teatro battaglia aspri combattimenti durante la prima Guerra mondiale, il monte Ortigara è oggi meta di tanti camminatori che ritornano in un luogo che è oggi un vero e proprio museo della memoria dove sono ancora visibili le trincee, i camminamenti e gli ambienti usati durante queo terribili anni.

Il paesaggio natura intorno ad Asiago

L’altopiano di Asiago è un luogo davvero incantevole conosciuto per l’aria limpida e pulita (vi è anche un osservatorio astronimico), da visitare in ogni stagione, potrete dedicarvi al relax, allo sport, alla bicicletta, alla cultura o al benessere.

Paesaggio invernale dell’Altipiano di Asiago

In inverno è un vero paradiso per gli appassioniti dello sci; vi sono infatti una sessantina d’impianti di risalita e itinerari per lunghe passeggiate nella neve. Asiago è anche il nome di un delizioso formaggio DOP che viene prodotto qui da secoli. Su Agriturismi.it trovate la nostra selezione di agriturismi ad Asiago che offrono accoglienza di alto livello con la possibilità di gustare i prodotti tipici della zona in meravigliosi ristoranti tipici a km zero.
Buona vacanza nell’Altipiano di Asiago!

Il faro di San Nicolò al Tramonto

Il faro di San Nicoletto è un angolo molto suggestivo del Lido di Venezia, una isola della Laguna Veneta che fa parte del comune di Venezia. Da San Marco (o dalla Stazione di Santa Lucia) si prende il vaporetto e si arriva alla fermata Santa Maria Elisabetta al Lido, da li, si può prendere un autobus fino a lembo più a nord del Lido (spiaggia del Pachuka), oppure in 20 minuti a piedi si può arrivare all’inizio della diga di San Nicolò dove, dopo una camminata di circa 30 minuti si arriva la bellissimo faro di San Nicolò.

Mappa con la posizione del faro di San Nicolò

E’ un luogo molto suggestivo e di grande interesse ambientale, in questo luogo di silenzio si è circondati dal mare e vi è una atmosfera sospesa che non ci lascerà indifferenti. Il Lido di Venezia è conosciuto per le sue ville liberty, le sue spiagge dorate e un tempo era luogo di elitte prescelto da molta borghesia per trascorrere i soggiorni godendo del mare e della vicinanza di Venezia.

Il bellissimo Palazzo dei Consoli di Gubbio

Vi portiamo a Gubbio in Provincia di Perugia per visitare uno dei palazzi medievali più belli e dalle forme armoniose che si può vedere in Italia. Il Palazzo dei consoli si trova esattamente nel centro di Gubbio, domina una piazza a forma di ventaglio che offre un panorama incantevole; con il suo stile gotico svetta con la sua torre per oltre 60 metri. Dalla cima della torre si domina Gubbio e la campagna circostante, resterete colpiti dal colore chiaro scelto per costruire il palazzo, dalla grande loggia e dall’imponente scalinata che da molti secoli accoglie gli ospiti.
Al suo interno potrete visitare diverse sale e ambienti che un tempo servivano per il governo del territorio.
Il Palazzo dei Consoli è oggi sede di una museo molto ricco che ospita una collezione di grande interesse, vi sono reperti che vanno dalla preistoria del territorio eugubino. Molto famose sono le Tavole iguvine che risalgono all’epoca romana, costruire con con il bronzo, sono scritte in lingua umbra e descrivono antichi riti.

Le sale di Palazzo dei Consoli ospitano dal 1909 le collezioni del Museo Civico. Irrinunciabile meta per chi visitita la Provincia di Perugia, l’edificio è considerato il principale polo museale della città di Gubbio. La raccolta museale allestita su diversi piani, illustra la storia e la cultura locale dalla preistoria fino ai giorni nostri.
Di assoluto rilievo sono le Tavole iguvine, sette lastre di bronzo su cui è iscritto il più importante testo in lingua umbra e la più estesa descrizione di riti religiosi che il mondo occidentale antico abbia mai restituito. Le Tavole rappresentano il cuore di una collezione archeologica tra le più ricche dell’Umbria con reperti risalenti all’epoca umbra e romana.

Trovate tutte le informazioni per pianificare la visita sul sito ufficiale dedicato al Palazzo dei Consoli.

Il borgo di Campo Ligure

Vi portiamo a scoprire un borgo bellissimo della Liguria che si trova a 30 chilometri da Genova: Campo Ligure.

Di antichissima fondazione (si parla degli antichi romani), Campo Ligure è dominato dall’imponente castello medievale degli Spinola che emerge dietro i tetti delle antiche case. Il paese è circondato da una natura lussoreggiante, di monti e boschi. Le strette vie del paese (i caruggi) si aprono su piazzette e scorci che lasciano a bocca aperta. Le case del borgo sono colorate, e nel centro storico troverete botteghe artigiane e panettieri che vi inebrieranno con il profumo della focaccia appena sfornata. Da vedere il Museo della Filigrana che è davvero unico al mondo e vi racconterà ogni particolare di questa antica attività.

Il borgo di Campo Ligure

Vicino a Campo Ligure e nella provincia di Genova, ci sono diversi agriturismi che offrono alloggio in contesti incantevoli e offrono la ristorazione con prodotti a km zero; una ottima scelta per trascorrere un weekend da sogno scoprendo una zona naturalistica di grande pregio della Liguria.

Le Grotte di Nettuno

Vi portiamo in Sardegna a visitare un luogo dal grande fascino: La grotte di Nettuno.
Questo gioiello della natura, creato in milioni di anni, si trova in Sardegna in Provincia di Sassari, sono tra le più imponenti grotte marine d’italia e dell’intero mare mediterraneo. Si sono formate a partire da due milioni di anni fa, al suo interno vedrete un mare dal colore incredibile, sabbia bianchissima, concrezioni dalle forme elaborate e un lago sottomarino. Furono scoperte per caso da un pescatore nel 1700, già da allora divennero meta di curiosi che hanno cominciato ad esplorarne la lunghezza. La vicinanza ad Alghero, e la posizione all’interno dell’area marina protetta di Capo Caccia ne fanno una meta irrinunciabile molto facile da raggiungere.

Le Grotte di Nettuno

Si può arrivare all’ingresso scendendo una ripida scala composta da 654 gradini scavati nella roccia nel promontorio di Capo Caccia, oppure, si può utilizzare una delle tante imbarcazioni turistiche che in un viaggio suggestivo vi poternanno comodamente all’inizio del percorso.

Nel periodo estivo le Grotte di Nettuno sono molte frequentate e arrivano ad accogliere una media 150 mila visitatori all’anno, visitare le sale, le stalagmiti, i laghi e le falesie, sono una esperienza incredibile che meritano che non dimenticherete.

Le Grotte di Nettuno

Vi consigliamo i nostri agriturismi vicino alle Grotte di Nettuno per soggiornare nel verde e mangiare nei ristoranti a km zero dove gustare la vera cucina sarda con ingredienti a km zero.

Parco della Burcina – Fioritura degli oleandri

Oggi vi portiamo alla scoperta del bellissimo Parco della Burcina a Pollone in Provincia di Biella. Il parco si sviluppa su di una collina a circa 400 m slm. C’è un ampio e comodo parcheggio ed è molto facile da raggiungere tramite le indicazioni. Il parco si sviluppa in salita con una pendenza tenue che non affatica i visitatori. Nel percorso si incontrani alberi di ogni tipo e dimensione, sequoie, pini, abeti. Un susseguirsi di paesaggi, fiori, piante e aperture verso la pianura e la bella città di Biella che vi incanteranno.

Parco della Burcina fiorito

Nel parco c’è un ristorante bar e servizi igienici, arrivati in cima (ci vogliono circa 40 minuti con passo tranquillo) troverete una torre e un belvedere da cui si domina la pianura; nelle giornate più limpide è possibile intravedere i grattacieli di Milano che si trovano a circa 80km di distanza in linea d’aria. Vi consigliamo assulutamente di visitare questo angolo incantato di natura, molto curato, facile da raggiungere che non mancherà di entusiasmarvi.

Laghetto con le tartarughe

Vi consigliamo gli agriturismi di Biella per soggiornare nella tranquillità e provare i piatti della cucina biellese come la polenta concia e la bagna cauda; una vera delizia!

La spiaggia di Sperlonga

Sperlona e un borgo marinaro che si trova in cima ad una altura in posizione dominante davanti al bellissimo mare. Questa località turistica è situata in Provincia di Latina nel Lazio Meridionale, meta già frequentata in tempi antichi, è oggi meta di un turismo internazionale e ricercato.

Il centro storico, perfettamente conservato vi stupirà con i suoi scorci suggestivi: viuzze strette, piazzette, cortili, chiese e vedute che si perdono nel blu del mare. Nelle immediata vicinanze vi sono bellissime spiagge di sabbia dorata che si estendono per oltre 10 chilometri (tre le più famose: Bambole, Capovento, Canzatora, Amyclae).

Torre Truglia

La costa è modellata da rocce scolpite dal vento, diverse le grotte marine, fortificazioni a torre a difesa della costa. Assolutamente da visitare a Sperlonga è la Villa e Grotta di Tiberio con l’annesso Museo Archeologico Nazionale che propone statue e oggetti rinvenuti in loco che ci riportano al mito di Ulisse.

Vista della costa e del borgo

Vi consigliamo di consultare la nostra lista di agriturismi nelle vicinanze di Sperlonga; bellissime strutture con ristorante, piscina e centro spa per scoprire il borgo, vivere la spiaggia e alloggiare nel verde e nel silenzio.