» Admin

Author Archive

Il borgo di Posada con la sua torre

Posada è un antico borgo che si trova in Provincia di Nuoro nel Nord Est della Sardegna. In posizione elevata, è arroccato su una alta collina sovrastata dal bel Castello della Fava. Il panorama che si può godere dalla torre è a dir poco meraviglioso, si spazia dalle pianure fino al magnifico mare della Sardegna.
Camminare per le vie di Posada è molto piacevole, un intreccio di stradine di pietra, scalinate, chiese e piazzette che si aprono su splendidi scenari. Vi consigliamo di visitare il Castello, di cui oggi rimane l’alta torre (visitabile) e le rovine dell’antica cinta muraria. Durante la visita una scala in legno porta in cima alla torre da cui si domina tutto il territorio circostante.

La natura incontaminata

A Posada si può visitare la bella chiesa di sant’Antonio Abate risalente al 1300 davvero molto suggestiva. Il borgo è circondato da un’area di alto valore naturalistico e paesaggistico. Vi è un parco fluviale che crea ambiente di grande pregio tra stagni e dune dove si possono incontrare molte specie di uccelli che si fermano durante le migrazioni; è una vera oasi per gli amanti delc birdwatching.

Bella spiaggia nei dintorni di Posada

Nelle vicinanze di Posada ci sono molti agriturismi che offrono ospitalità e propongono l’autentica cucina sarda. Su Agriturismi.it trovate le nostre migliori offerte e proposte. Buona vacanza alla scoperta di Posada e del suo splendido mare!

L’imponente Santuario di Vicoforte

Vi portiamo a conoscere il santuario di Vicoforte, possente complesso di edifici religiosi che si trova in Provincia di Cuneo (Piemonte). Tutto comincia in periodo medievale sul luogo in cui vi era un pilone con un’immagine dipinta della Madonna col Bambino ritenuta miracolosa.

Interno della cupola

Cominciò così la presenza sempre maggiore di pellegrini, che dapprima richiese la costruzione di una antica cappella, e via via si decise di ampliare la chiesa portandola alle grandiose dimensioni attuali. La cupola ellitticca del santuario, è la più grande al mondo, la decorazione interna è caratterizzata da una serie di affreschi che illustrano scene allegoriche, venne completata a metà Settecento da Mattia Bortoloni e Felice Biella.

L’imponenza della cupola dall’esterno

La chiesa è stata ultimata solo nel 1884 con la costruzione dei campanili e delle tre facciate. Il Santuario di Vicoforte è dedicato alla Madonna di Vico ed è un assoluto capolavoro di architettura e arte barocca piemontese.

Il santuario si trova nel territorio del cuneese, zona di grandi tradizioni agricole che produce alcune delle eccellenze enogastronomiche italiane. Vi consigliamo la nostra selezione di agriturismi per alloggiare in questa splendida zona potendo scoprire i gioielli artistici e naturali nei dintorni del santuario. Buona scelta!

La Rocca Sanvitale di Fontanellato

Fontanellato è un bellissimo paese che si trova a 19 km da Parma, nel cuore dell’Emilia Romagna. La Rocca Sanvitale è certamente il suo edificio più conosciuto ed iconico. Si tratta di una imponente fortezza che si erge nel centro del borgo, la fortezza è circondata da un fossato pieno d’acqua e racchiude alcuni dei più importanti cicli pittorici del Parmigianino. Inoltre all’interno della Rocca si possono visitare gli appartamenti che furono abitati dai nobili Sanvitale.

Veduta del castello

Nella Rocca Sanvitale vi è l’unica Camera Ottica ancora oggi in funzione in Italia, all’interno della quale, un sistema di specchi, riflette l’immagine della piazza su un apposito schermo; davvero molto suggestivo!

La Rocca è oggi utilizzata per eventi e manifestazioni, ad esempio le “Domeniche Magiche” per famiglie e bambini ed i molti laboratori didattici. Nella piazza antistante spesso ci sono mentre mercatini e nel periodo di Natale viene allestito un suggestivo mercatino natalizio.

Case del centro storico

Il paese di Fontanellato con la sua Rocca vi aspettano per farvi rivivere il fascino della vita di corte in un centro storico ancora intatto che merita certamente di essere visitato. Vi consigliamo i nostri Agriturismi vicino a Fontanellato e nel Parmense per alloggiare nel relax e gustare la splendida cucina dell’Emilia Romagna. Buona scelta!

Il campanile detto Ciucarun

Oggi vi portiamo a Bollengo (provincia di Torino) a vedere un luogo davvero insolito: Il “Ciucarun“. Si tratta di un antico e alto campanile di pietra, che viene chiama dai locali “ubriacone” (in dialetto) perchè appare inaspettato e solitario e ricorda appunto qualcuno che ha esagerato con l’alcool ed è in equilibrio precario. Il campanile è alto ben sei piani, presenta bifore e aperture, la porta è oggi murata e si può ammirare solo dall’esterno.

Il sentiero che porta al campanile

A metà del 1200, il Ciucarun era il campanile di una chiesa circondata da un borgo, le case vennero nel tempo abbandonate e nel 1700 si decise di demolire quello che rimaneva della chiesa salvando (fortunatamente) il campanile che quindi ci appare ancora oggi in tutta la sua bellezza.

Pecole al pascolo a Bollengo

Visitare il Ciucarun, significa visitare le belle colline che si trovano nelle vicinanze di Ivrea, un territorio agricolo, ricco di agriturismi che vi offriranno alloggio e l’ottima cucina tipica della zona.

Vista sul borgo

Vi portiamo a scoprire la bellissima città si Sant’Agata dei Goti in provincia di Benevento. L’abitato si è stato costruito su di una rupe tufacea circondata in posizione dominante a circa 159 metri sul livello del mare. L’attuale architettura ci arriva in massima parte dal medievo e vi stupirà per la ricchezza dei palazzi, girando per il centro, non potrete non notare i tanti dettagli che ci arrivano direttamente dall’epoca romana.

Le case arrampicate sul tufo

Sant’Agata de’ Goti è costituita da una parte moderna e da un’altra che risale ai tempi dei romani. La parte antica è ovviamente la più bella, si prensenta come una fortezza in cima ad un alto muraglione di tufo che si affaccia a strapiombo su di una vallata. Sembra una vera fortezza, e la sera, con le luci accese, diventa forse ancora più bella ricordando un enorme presepe: uno spettacolo che vi lascerà senza parole! A Sant’Agata troverete piazze, chiese e musei di assoluto valore che meritano di essere visitati.

Chiesa in centro storico

Su Agriturismi.it trovate lari nostra selezione di magnifici agriturismi vicini a Sant’Agata dei Goti che offrono sconti e offerte davvero eccezionali. Nelle nostre strutture potrete alloggiare in relax gustando la tipica cucina della zona; buona scelta con Agriturismi.it!

il panorama su Cortona

Vi portiamo alla scoperta di Cortona (Provincia di Arezzo) una città storica e affascinante della Valdichiana. Cortona è circondata da un paesaggio collinare spettacolare e a pochi chilometri di distanza si scorge il Lago Trasimeno. Il centro storico è protetto da una cinta muraria che risale addirittura all’epoca etrusca e poi romana, la città è costruita su di un alto colle che arriva a seicento metri di altezza sul livello del mare.

La piazza principale di Cortona

Nella bellissima Piazza della Repubblica, vero cuore pulsane di Cortona, si affacciano antichi palazzi medievali e non potrete non rimanere affascinati dal Palazzo Comunale.
Cortona si gira facilmente a piedi, le antiche viuzze, le facciate dei palazzi, le botteghe artigiane sono una caratteristica della città. Non mancano anche i musei, ad esempio quello Diocesano ed il MAEC (Museo dell’ Accademia Etrusca e della Città di Cortona), nel quale potrete ammirate tanti reperti archeologici che raccontano l’antica origine etrusca e romana di Cortona.

Il paesaggio intorno alla città

Da vedere anche il Santuario di Santa Margherita e la Fortezza del Girifalco che domina la città. Girando per Cortona non mancheranno gli scorci caratteristici e spettacolari sulla valle e sul lago. Cortona è anche una meta enogastronomica di primissimo piano, vi si producono infatti vini di grande qualità.
In città vi sono tanti ottimi ristoranti che propongono la cucina tradizionale tipica toscana, non può mancare la famosa: Chianina, una carne di altissima qualità che proviene dalla stessa Valdichiana.

A Cortona potrete alloggiare negli splendidi agriturismi vicino alla città, su Agriturismi.it trovate la nostra selezione di strutture che offrono alloggio in pieno relax e ristoranti dove provare le ricette della Valdichiana.

La bella facciata dell’abbazia

Oggi vi portiamo a scoprire un gioiello della Ciociaria, l’Abbazia di Casamari che si trova in provincia di Frosinone nel Lazio. Le fonti storiche ci dicono che la costruzione iniziale del complesso ha avuto inizio nell’anno 1005, poi ampliato nei secoli, la struttura è arrivata in tutta la sua splendida imponenza fino ai giorni nostri.

L’abbazia si staglia imponente e solitaria su di una collina rocciosa a 300 metri di altitudine sul livello del mare ed è un edificio che trasmette equilibrio e spiritualità.

Il giardino

La pianta dell’abbazia ricalca quella classica dei monasteri francesi, l’entrata principale è sorretta da un portone a doppio arco. All’interno si trova un giardino la cui parte centrale è occupata dal chiostro, di forma quadrangolare, con quattro gallerie a copertura semicilindrica.

L’interno dell’edificio è davvero grandioso. Molto essenziale ed austero presenta una pianta a croce latina suddivisa in tre navate.
Il soffitto è composto da volte a crociera sostenute da grandi pilastri a fascio e colonnine pensili che gli conferisce leggerezza e solidità.
Il complesso non ostenta ricchezza poichè sarebbe stato contrario allo spirito di povertà cistercense.

Il porticato dell’abbazia

L’Abbazia di Casamari comprende oggi un liquorificio che propone estratti dalle erbe officinali ricavate direttamente dai monaci, una farmacia e una libreria che contiene alcuni libri e manoscritti antichissimi. Potete trovare tutte le informazioni sul sito ufficiale dell’abbazia.

Su Agriturismi.it trovate la nostra selezione di Agriturismi in zona per visitare l’Abbazia e gustare l’ottima cucina tipica ciociara. Tante proposte vi aspettano sul portale degli agriturismi.

Il borgo di Montone

Montone è un borgo medievale fortificato che si trova in provincia di Perugia in Umbria. Situato in cima ad un alto colle, Montone è circondato da folti boschi, nel paese l’atmosfera è quella dei tempi antichi. Il contesto paesaggistico è davvero incredibile, ogni angolo appare ancora oggi intatto e permette di immergersi appieno nella storia del borgo.

Montone è dal 2003 inserito nella lista dei borghi più belli d’Italia, un titolo che si è meritato non tanto per i suoi edifici medievali, ma per gli scorci meravigliosi che si possono scorgere passeggiando per il paese. Un susseguirsi di strette vie, piazzette, chiese, antiche mura; una vera gioia per gli occhi!

Paesaggio intorno a Montone

Da vedere è la bella Chiesa di San Francesco; che fu costruita dai frati minori nel 1308. La chiesa si presenta semplice nelle sue linee esterne, ma all’interno sono presenti splendidi affreschi del 1400. Subito fuori dalle mura, troviamo la rocca d’Aries, costruita dalla famiglia Fortebracci sui resti di un antico forte. Montone è anche sede dell’Umbria Film Festival, una manifestazione cinofila che attira appassionati da tutto il mondo.

Le viuzze del centro storico

Montone si trova in una zona davvero bellissima, sono molti gli agriturismi che offrono ospitalità e propongono la tipica cucina Umbra. Su Agriturismi.it trovate la nostra selezione di strutture vicino a Montone e le nostre offerte esclusive. Buona scelta!

le mura che proteggono Castiglione del Lago

Vi portiamo alla scoperta di Castiglione del Lago, un bellissimo borgo che si affaccia direttamente sul Lago Trasimeno in Umbria. Il borgo ha una storia antichissima che risale addirittura all’epoca etrusca, l’abitato si trova a circa 300 metri di altezza, è stato edificato intorno al VI secolo a.C. Assolutamente degni di nota sono il Palazzo della Corgna che racchiude uno dei maggiori cicli pittorici recentemente restaurati e tornati a splendere.

il panorama verso il Lago Trasimeno

Il Palazzo Ducale è collegato alla Rocca medievale da un collegamento protetto, la Rocca del Leone è un castello medievale a forma pentagonale che fu edificato per volere di Federico II a partire dal 1247. Il castello domina Castiglione del Lago dall’alto di uno sperone roccioso e si è dimostrato nel corso dei secoli di importanza strategica. Degni di nota sono il Palazzo Ducale, la Chiesa della Maddalena e il Castello.

Castiglione del Lago, oltre ad essere una meta di interesse storico e culturale, e anche centro enogastromico di primo piano.

il centro storico di Castiglione del Lago

Ovviamente non possono mancare piatti basati sul pesce pescato nel lago: il Brustico, (antica ricetta attribuita agli Etruschi), è un pesce arrostito su carboni di cannucce di lago che conferiscono un sapore davvore davvero unico e delizioso. Il Tegamaccio è un altro piatto tipico ed è una zuppa a base di diverse varietà di pesce cotta per 5 ore in speciali pentole di terracotta.

A Castiglione del Lago potrette assaporare i pici conditi col sugo d’anatra, oppure la “fagiolina del Trasimeno” un presidio slowfood dal sapore delicato e particolare.

Vi consigliamo la nostra selezione di Agriturismi in zona Lago Trasimeno per scoprire Castiglione del Lago e i suoi splendidi dintorni

Il panorama da una sala del museo

Non tutti sanno che a San Gimignano è possibile visitare una splendida esposizione di opere moderne e contemporanea. Parliamo della galleria intitolara a Raffaele De Grada, pittore milanese che si trascorse gran parte della sua esistenza a San Gimignano.

Il museo è stato aperto nel 2002 a cura di Enrico Crispolti, la collezione comprende opere che vanno dai primi anni del novecento fino ai giorni nostri. A Niccolò Cannicci e a Raffaele De Grada sono destinate due salette monografiche all’inizio del percorso cronologico, dopo aver incontrato la donazione delle imponenti tele dalle suggestioni surreali di Giannetto Fieschi.

galleria del museo

Sono molti gli artisti italiani di altissimo livelli esposti in galleria; da Guttuso, Sassu, Vacchi, Casorati, Campigli, Carrà, De Chirico, Sironi, Soffici, Mafai, Morlotti, Adami e molti altri.

Vi è anche una sezione documentariadedicata ad Affinità Elettive e ad Arte all’Arte. La galleria comprende uno spazio per esposizioni temporanee che spesso ospitano artisti contemporanei. La Galleria D’Arte Moderna e Contemporanea Raffaele De Grada, è un museo che dialoga con il grande passato di San Gimignano, una location di grande fascino che vi consigliamo di visitare in una prossima visita in questo borgo gioiello in provincia di Siena.